Il fotografo non ha orari

Il fotografo non ha orari

il fotografo non ha orari, non ha domeniche e spesso lavora quando gli altri si divertono.

Questa fotografia l’ho scattata un sabato mattina, alle sei, prima di un lavoro. Un fotografo non ha orari! Si può uscire all’alba, per un servizio fotografico che ti terrà impegnato sino a sera.

Quando ti piace il tuo lavoro, accetti anche tutti i contro. Ti alzi per un servizio alle sei? Si, perché stai andando a fare qualcosa che – comunque – ti piace.

Oggi ho un servizio fotografico per il lancio di un marchio di orologi. Sono molto belli e il team di lavoro è molto unito. Si, mi sono alzato alle sei… ma sono andato a star bene.

Molti hanno un’idea distorta nei confronti del mestiere del fotografo. Pensano che lavori sempre in posti fantastici, in spiagge da favola, con bellissime ragazze, prendi moltissimi soldi e per poche ore. Giusto il tempo di scattare qualche foto. non è proprio così.

In un Matrimonio, escludendo gli sposi, il fotografo è quello che si alza prima di tutti. Nel mio caso poi, che resto fino alla fine della festa, spesso capita di andare a dormire dopo di tutti.

I sacrifici pagano ma non in contanti. Pagano quando sei soddisfatto di quello che hai fatto. Quando il committente è contento di avere affidato a te il lavoro e sei sicuro che ti richiamerà. I sacrifici pagano quando torni e sei contento di quello che hai fatto.

Il fotografo non diventa ricco. Non sono i soldi che interessano… del resto l’arte non ha reso ricche tante persone.

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.